Oscar 2021: Ecco tutti i vincitori della nottata!

Oscar 2021: ecco tutti i vincitori della nottata

Ed ecco infine tutti i vincitori di questa 93esima edizione degli Oscar!

Un po’ come negli ultimi anni anche questa cerimonia è stata un po’ sottotono, senza un presentatore principale (che ha decisamente velocizzato i tempi di consegna dei premi) e in una veste un po’ diversa, con i candidati in collegamento streaming da ogni parte del mondo.

Nomadland trionfa come miglior film, con Chloé Zhao che vince come miglior regista (la seconda donna in 93 anni a vincere il premio!) e, a sorpresa, per la vittoria di Frances McDormand come migliore attrice.

Degli Oscar un po’ democratici che assegnano due statuette ciascuno a Sound of Metal, MankMa Rainey’s Black BottomSoul. Rimangono invece a bocca asciutta i candidati italiani (e dispiace un po’ per Pinocchio).

Ecco la lista completa dei vincitori!

Miglior film

  • Nomadland
  • The Father
  • Judas and the Black Messiah
  • Mank
  • Minari
  • Promising Young Woman
  • Sound of Metal
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior attore protagonista

  • Anthony Hopkins – The Father
  • Riz Ahmed – Sounf of Metal
  • Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom
  • Gary Oldman – Mank
  • Steven Yeun – Minari

Miglior attore non protagonista

  • Daniel Kaluuya – Judas and the Black Messiah
  • Sacha Baron Cohen – Il processo ai Chicago 7
  • Leslie Odom, Jr. – One night in Miami
  • Paul Raci – Sound of metal
  • Lakeith Stanfield – Judas and the Black Messiah

Miglior sceneggiatura originale

  • Promising young woman – Emerald Fennell
  • Judas and the Black Messiah – Will Berson e Shaka King
  • Minari – Lee Isaac Chung
  • Sound of metal – Darius Marder e Abraham Marder
  • Il processo ai Chicago 7 – Aaron Sorkin
 

Miglior film internazionale

  • Another Round (Danimarca)
  • Better Days (Hong Kong)
  • Collective (Romania)
  • The man who sold his skin (Tunisia)
  • Quo vadis, Aida? (Bosnia e Herzegovina)

Miglior fotografia

  • Mank
  • Judas and the Black Messiah
  • News of the World
  • Nomadland
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior montaggio

  • Sound of metal
  • The Father
  • Nomadland
  • Promising young woman
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior canzone

  • “Fight for you” – Judas and the Black Messiah
  • “Hear my voice” – Il processo ai Chicago 7
  • “Husavik” – Eurovision Song Contest: the story of fire saga
  • “Io sì” – La vita davanti a sè
  • “Speak Now” – One night in Miami…

Miglior sonoro

  • Sound of metal
  • Greyhound
  • Mank
  • News of the world
  • Soul

Migliori costumi

  • Ma Rainey’s Black Bottom
  • Emma
  • Mank
  • Mulan
  • Pinocchio

Migliori documentario

  • My octupus teacher
  • Collective
  • Crip Camp
  • The Mole Agent
  • Time

Migliori cortometraggio

  • Two distant srangers – Travan Free e Martin Desmond Roe
  • Feeling Through – Doug Roland e Susan Ruzenski
  • The letter room – Elvira Lind e Sofia Sondervan
  • The present – Farah Nabulsi
  • White Eye – Tomer Shushan e Shira Hochman

Miglior regia

  • Nomadland, Chloé Zhao
  • Another Round, Thomas Vinterberg
  • Mank, David Fincher
  • Minari, Lee Isaac Chung
  • Promising Young Woman, Emerald Fennell

Miglior attrice protagonista

  • Frances McDormand – Nomadland
  • Viola Davis – Ma Rainey’s Black Bottom
  • Andra Day – The United States vs. Billie Holiday
  • Vanessa Kirby – Pieces of a woman
  • Carey Mulligan – Promising young woman

Miglior attrice non protagonista

  • Yuh-Jung Youn – Minari
  • Maria Bakalova, Borat – Seguito di film cinema
  • Glenn Close – Hillbilly Elegy
  • Olivia Colman – The Father
  • Amanda Seyfried – Mank

Miglior sceneggiatura non originale

  • The Father – Christopher Hampton e Florian Zeller
  • Borat – Seguito di film cinema – Sacha Baron Cohen, Anthony Hines, Dan Swimer, Peter Baynham, Erica Rivinoja, Dan Mazer, Jena Friedman, Lee Kern
  • Nomadland – Chloé Zhao
  • One night in Miami… – Kemp Powers
  • The White Tiger – Ramin Bahrani

Miglior film d’animazione

  • Soul
  • Onward
  • Over the moon
  • A Shaun the Sheep movie: Farmageddon
  • Wolfwalkers

Miglior scenografia

  • Mank
  • The Father
  • Ma Rainey’s Black Bottom
  • News of the world
  • Tenet

Miglior colonna sonora

  • Soul
  • Da 5 Bloods
  • Mank
  • Minari
  • News of the World

Migliori effetti speciali

  • Tenet
  • Love and monters
  • The midnight sky
  • Mulan
  • The one and only Ivan

Miglior trucco e acconciatura

  • Ma Rainey’s Black Bottom
  • Emma
  • Hillbilly Elegy
  • Mank
  • Pinocchio

Miglior cortometraggio documentario

  • Colette
  • A concerto is a conversation
  • Do not split
  • Hunger Ward
  • A love song fot Latasha

Miglior cortometraggio d’animazione

  • If anything happens I love you – Will MaCormack e Michael Govier
  • Burrow – Madeline Sharafin e Michael Capbarat
  • Genius Loci – Adrien Mérigeau e Amaury Ovise
  • Opera – Erick Oh
  • Yes People – Gisli Darri Halldòrssan e Arnar Gunnarsson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy link
Powered by Social Snap