I consigli di Cinema Cafe – Cinque romanzi da recuperare nel 2021

I consigli di lettura di Cinema Cafe - Cinque romanzi da recuperare nel 2021

Nuovo anno, nuovi articoli!

Con l’inizio del 2021 ci ritroviamo ad affrontare nuovi buoni propositi e noi di Cinema Cafe abbiamo pensato proprio a tutto. Per questo motivo abbiamo pensato a una piccola serie di articoli dedicati a consigli su titoli di ogni tipo e genere che ci stanno a cuore, perfetti per fare un tuffo nel passato all’insegna della positività e da recuperare, per chi se li fosse persi, nel corso del 2021. Questa volta abbiamo deciso di dedicarci ai consigli di lettura e ai romanzi.

Prendete carta e penna, mettetevi comodi e buona lettura!

Consigli: guida galattica per austoppisti

Guida galattica per gli autostoppisti - Douglas Adams

Arthur Dent scopre che alcune ruspe stanno per demolire la casa in cui abita per fare spazio a una nuova superstrada. Dopo poche ore gli abitanti della Terra scopriranno che il loro pianeta sta per avere lo stesso destino, a causa di una flotta di astronavi dell’Ente Galattico Viabilità Iperspazio. Arthur viene salvato da un suo vecchio amico, Ford Perfect, che si rivela essere un alieno e che lo trascina con sé, chiedendo un passaggio ad una delle astronavi demolitrici. Arthur scoprirà così un universo sconosciuto e ad aiutarlo avra con sé la Guida Galattica per gli Autostoppisti.

Il primo tra i consigli di oggi, scritto nel 1979 da uno dei più grandi maestri della fantascienza, è ancora oggi un vero e proprio classico per gli amanti del genere. Ironico, sagace e pungente, si tratta di una lunghissima avventura racchiusa in un ciclo di cinque libri, mai noiosi o banali. Con la giusta punta di cinismo affronta anche temi etici di cui non possiamo mai fare a meno. Guida galattica per gli autostoppisti è il modo migliore per affrontare il panico e imparare a controllarlo, seguendo passo dopo passo i consigli che anche Arthur dovrà imparare a fare suoi. 

Consigli: un ragazzo

Un ragazzo - Nick Hornby

Un ragazzo è la storia di un’insolita amicizia tra Will, trentaseienne descritto come un eterno Peter Pan, e Marcus, figlio dodicenne di una donna che Will incontra a una riunione per genitori single e che sembra essere tutto meno che un adolescente. I due protagonisti, caratterialmente completamente agli opposti, iniziano un rapporto d’amicizia che insegnerà molto a entrambi. 

Con il giusto sentimentalismo, Nick Hornby ha scritto un racconto di formazione capace di smuovere anche i cuori più gelidi. Da una parte troviamo un uomo adulto che vive di rendita e incapace di affrontare le proprie responsabilità, dall’altra un ragazzino diventato terribilmente serio fin troppo presto, forse anche a causa del travagliato rapporto tra i genitori. Le due personalità si incastrano alla perfezione creando un rapporto che non può non fare del bene a entrambi, rendendo Un ragazzo un libro enormemente maturo nella sua immensa dolcezza. 

Consigli: il cardellino

Il cardellino - Donna Tartt

Theo Decker, un ragazzino di tredici anni, perde improvvisamente la madre durante un attentato al Metropolitan Museum. Rimasto completamente solo, viene accolto dalla famiglia di un suo compagno di scuola, finché non arriverà il padre a reclamarlo con sé nella nuova casa. Isolato dagli amici e tormentato dalla nostalgia nei confronti della madre, Theo si aggrappa alla cosa che più di ogni altra ha il potere di fargliela sentire vicina: un piccolo quadro, Il Cardellino, creduto dai media disperso durante l’attentato ma in realtà in possesso proprio di Theo. Nel corso degli anni, l’ossessione per il quadro si farà sempre più forte, arrivando a divenire addirittura pericolosa. 

Il cardellino è il terzo romanzo scritto da Donna Tartt, ormai uno dei nomi più noti all’interno del panorama della dark academia (genere letterario che ruota intorno all’estetica della letteratura classica). Con le sue 800 pagine circa e l’importanza dei temi trattati non può definirsi esattamente una lettura leggera ma vi posso assicurare che ne vale assolutamente la pena. La passione e l’ossessione di Theo è palpabile in ogni pagina e attraverso le descrizioni profondamente introspettive è inevitabile creare una sensazione di empatia tremendamente forte. Il cardellino è un romanzo che va letto con pazienza, abbandonandosi al naturale svolgimento degli eventi e lasciandosi trasportare da ogni minima sensazione, positiva e negativa che sia.

Cecità

Cecità - José Saramago

In una città comincia a diffondersi una nuova epidemia: le persone perdono la vista, diventano ciechi uno dopo l’altro. Per cercare di tenere sotto controllo il contagio, il governo decide di internare i ciechi fino a quando la situazione degenera e tutto il paese viene contagiato. Nessuno può badare a se stesso né agli altri tranne una donna: la moglie di un medico, uno dei primi ad essere stato contagiato, che pare essere immune.

Dopo un anno del genere, la lettura di Cecità può sembrare quasi profetica ma allo stesso tempo catartica. Saramago ha la strabiliante abilità di descrivere, in pochissime pagine, la lotta per la sopravvivenza che da sempre contraddistingue gli esseri umani e come la nostra società sia, fondamentalmente, basata su criteri estremamente fragili. Lo stile, caratterizzato da una punteggiatura anti convenzionale, può considerarsi solamente un valore aggiunto nonostante le probabili difficoltà iniziali ma non appena si prende la mano diventa un racconto impossibile da interrompere.

Magic

Magic - V.E. Schwab

Tre Londre diverse coesistono in tre mondi paralleli, collegati da “porte” magiche che possono essere attraversate solo dagli Antari, una specie di maghi in via di estinzione. Kell, uno degli ultimi Antari rimasti, cresce nella Londra rossa al servizio della famiglia reale e svolgendo il ruolo di ambasciatore ufficiale con la Londra grigia, la più simile alla nostra realtà a causa della mancanza di magia. Durante uno dei suoi viaggi si imbatte in Lila, una ragazza che prima lo deruba e con cui, successivamente, si ritrova fuggitivo. Tra varie cospirazioni, i due si ritroveranno catapultati in un’avventura piena di colpi di scena e intrighi di corte. 

Con l’ultimo dei consigli di oggi passiamo ai fantasy young adult, letture adatte a qualsiasi momento. Magic è solo il primo libro di una trilogia che vede Kell e Lila protagonisti di avventure piene di magie, pirati e intrighi. Victoria Schwab è orami una veterana del genere e lo dimostra scrivendo con estrema semplicità una saga originale e affascinante. Punto forte di questi romanzi sono sicuramente i personaggi: la grande capacità della Schwab sta proprio nel saper costruire personalità di cui è impossibile non innamorarsi e alla fine della trilogia si rimane con l’enorme voglia di saperne ancora di più.

Fonti

Guida galattica per gli autostoppisti, Douglas Adams, 1979

Un ragazzo, Nick Hornby, 1998

Il cardellino, Donna Tartt, 2013

Cecità, José Saramago, 1995

Magic, V. E. Schwab, 2017

Valentina Dadda

Studia scienze dei beni culturali ed è innamorata da sempre del cinema e della letteratura, suoi compagni di viaggio da una vita. Affronta le giornate passando da una citazione all'altra e passerebbe ore a parlare di scienza o di femminismo, o di tutte queste cose insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy link
Powered by Social Snap